IMG_4384-1.jpg

8 maggio 2017 wp_69174060

di PAOLO DE LUCA

Si avvicina l’estate e, come ogni inizio maggio, ritorna l’attesa classifica delle “bandiere blu”, che premiano le migliori località costiere in Italia e in Europa. Per questa trentesima edizione, la Fee (acronimo Foundation for Environmental Education) ha selezionato 342 spiagge in Italia (il 5 per cento in più rispetto alle 293 del 2016). Di queste, 15 sono in Campania, rispetto alle 14 dell’anno scorso, tutte selezionate sulla base di 32 criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.
Come previsto, è il Cilento a spadroneggiare, aggiudicandosi ben 12 dei drappi assegnati. Torna il riconoscimento alla spiaggia di Sapri, dopo la sua esclusione dalla classifica 2016. Confermate le bandiere di Anacapri e Massa Lubrense, più Positano, unica località della costiera amalfitana. La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale istituito nel 1987, Anno europeo dell’Ambiente e che viene riconosciuto ogni anno in 73 paesi. La valutazione viene effettuata, innanzitutto, sulla qualità delle acque di balneazione (che devono risultare eccellenti). Si aggiungono, poi, i servizi offerti dalla località in questione, la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, la regolamentazione del traffico veicolare, la sicurezza ed i servizi in spiaggia. La regione più premiata quest’anno, è la Liguria, con 27 località.

Questa la lista completa di tutte le località campane

Provincia di Napoli
– Anacapri – Faro/Punta Carena, Gradola/Grotta Azzurra
– Massa Lubrense – Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo, Recommone

Provincia di Salerno
Agropoli – Spiaggia Libera Porto, Lungomare San Marco, Torre San Marco, Trentova
Ascea – Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea
Pollica – Acciaroli, Pioppi
Vibonati – Torre Villammare/Santa Maria Le Piane, Oliveto
Positano – Spiaggia Grande, Spiaggia Arienzo, Spiaggia Fornillo
Sapri – Cammarelle, Lungomare di Sapri, San Giorgio
Centola – Marinella, Palinuro (Le Saline, Le Dune, Porto)
San Mauro Cilento – Mezzatorre

Montecorice – San Nicola, Baia Arena, Spiaggia Agnone, Capitello
Capaccio – Varolato/La Laura/Casina d’Amato, Ponte di Ferro/Licinella, Torre di Paestum/Foce Acqua dei Ranci
Pisciotta – Sud (Ficaiola, Torraca, Gabella), Nord (Pietracciaio, Fosso della Marina, Marina Acquabianca)
Casal Velino – Dominella/Torre, Lungomare/Isola
Castellabate – Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo/San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro

 

fonte: Repubblica